Download .pdf:
Fonte: Unioncamere, aggiornato al 30/7/2013
 
Ai sensi dell’art. 1766 Codice Civile, con il deposito una parte, detta depositario, riceve dall'altra, depositante, una cosa mobile assumendo, al contempo, l'obbligo di custodirla e di restituirla in natura. Si tratta di un contratto tipico, reale e ad effetti obbligatori, a forma libera e ad esecuzione continuata.

Download .pdf:
Fonte: Unioncamere, aggiornato al 30/7/2013
 
I contratti che prevedono lo sviluppo di un software da parte di professionisti, aziende o agenzie per conto di un’impresa committente, non sono di semplice stesura e possono dare luogo a fraintendimenti e contestazioni. Per fare chiarezza sul tema e fornire informazioni aggiornate sugli usi e sulle clausole più comuni, la Camera di commercio di Torino ha avviato un ampio progetto di studio e approfondimento, coinvolgendo giuristi, docenti del Dipartimento di Informatica di Torino e del Dipartimento di Scienze giuridiche, imprenditori del settore ICT, nonché rappresentanti delle associazioni di categoria piemontesi.

Download .pdf:
Fonte: Unioncamere, aggiornato al 30/7/2013

L'Italia è un mercato in cui l'e-commerce ha grandi potenzialità, ma i consumatori del nostro paese sono ancora tra i più diffidenti d'Europa e spesso gli acquisti on-line sono scoraggiati da esperienze negative di parenti o amici. Le numerose segnalazioni provenienti da consumatori e imprese che lamentavano disservizi e, a volte, vere e proprie truffe on-line, hanno indotto l’Ufficio di Regolazione del mercato della Camera di Commercio di Firenze a occuparsi della redazione di un contratto tipo, e del relativo parere, in materia di commercio elettronico.
L'obiettivo è stato quello di realizzare un prodotto che potesse guidare i consumatori verso le aziende online più affidabili e trasparenti ed evitare loro brutte avventure.
Download .pdf:
Fonte: Unioncamere, aggiornato al 30/7/2013
 
Il contratto per la realizzazione di siti internet regola il rapporto tra un Cliente e un Fornitore il quale si impegna, verso corrispettivo, a progettare, realizzare e mettere in produzione un sito internet conforme allo schema di realizzazione concordato con il Cliente.
I esempio

(Quando è ormai certo che il primo sollecito è caduto nel vuoto, il creditore ne scrive un secondo. Il tono di questo sollecito è più secco e meno conciliante del precedente)

ROSSI Srl
Ferramenta
Via G. Garibaldi 7
20162 – Milano

                                                                                     Milano, 16 ottobre 20__

Spett. Azienda
Piazza Mazzini 2
21013 – Gallarate (MI)

Non abbiamo ricevuto risposta alla nostra lettera del 5 c.m. con la quale Vi sollecitavamo a saldare la ns. fattura n. 514, il cui termine di pagamento è scaduto il 15 Agosto scorso.
Poiché i ns. impegni non ci permettono di concederVi ulteriori dilazioni, Vi invitiamo a spedirci subito l’importo della suddetta fattura.
Confidando nel benevolo accoglimento della ns. richiesta, porgiamo distinti saluti.

                                                                                                      ROSSI Srl

II esempio

(Quando è ormai certo che il primo sollecito è caduto nel vuoto, il creditore ne scrive un secondo. Il tono di questo sollecito è più secco e meno conciliante del precedente)

ROSSI Srl
Ferramenta
Via G. Garibaldi 7

20162 – Milano

                                                                                     Milano, 16 ottobre 20__
Spett.le Azienda
Piazza Mazzini 2
21013 – Gallarate (MI)


Egregi Signori,
dobbiamo farVi notare che, nonostante il ns. invito del 20 Dicembre scorso non avete ancora provveduto a saldare la fattura N. 76502 del 9 Ottobre 20__, i cui termini di pagamento sono scaduti trenta giorni or sono.
Poiché l’efficienza della nostra industria è determinata anche dalla regolarità dei pagamenti dei Sigg. Clienti, Vi preghiamo di farci avere subito quanto ci dovete, nelle modalità e forme previste dal ns. contratto di fornitura.

 
Distinti saluti
ROSSI Srl
 
TAG:
Download .pdf:
Fonte: Unioncamere, aggiornato al 30/7/2013

La Camera di commercio di Cuneo vanta una significativa e consolidata tradizione in materia di protocolli d’intesa tra categorie professionali e consumatori, grazie anche ad un’attiva e sinergica collaborazione con le locali Associazioni di categoria e dei Consumatori.

Download .pdf:
Fonte: Unioncamere, aggiornato al 30/7/2013
 
Quando una persona o un nucleo familiare deve cambiare abitazione le incombenze da affrontare possono essere di vario tipo. In primo luogo si è reduci da un periodo che potrebbe essere stato poco facile a causa di aspetti eventuali ma comunque relativamente frequenti: la ricerca della nuova casa, l’impegno finanziario conseguente all’acquisto, l’accensione di un mutuo più o meno oneroso, i lavori di ristrutturazione della nuova abitazione e le spese sostenute per l’arredo della medesima. Può capitare, dunque, di arrivare al momento del trasloco in una situazione di stress, accentuata da quel che significa la casa per ciascuno di noi, come dimostrerebbe anche una ricerca pubblicata nel 2007 su un’autorevole rivista scientifica negli Stati Uniti (“Scientific American”, edizione italiana “Le Scienze”). E’ proprio in quel momento che è importante, nel caso in cui ci si rivolga ad un’impresa specializzata, usufruire di un servizio efficiente, capace di tutelare il consumatore nei suoi diritti e, nel contempo, di garantire alla controparte la possibilità di programmare il lavoro e la propria attività.

feed-image Feed Entries