Il contribuente può rettificare l’errore commesso nella compilazione del modello F24. Le istanze di correzione devono essere inoltrate soltanto presso gli Uffici Locali in quanto non esistono altre strutture dell’Amministrazione finanziaria che svolgono questo servizio. Fac simile istanza correzione dati modello F24, clicca qui.

Acconto IVA contribuenti trimestrali, codice tributo 6035, da pagare entro martedì 27 dicembre 2016.
L'acconto risulta non dovuto qualora l'importo sia inferiore a 103,29 euro.

Sono previsti tre diversi metodi per il calcolo dell’acconto:

  • metodo storico;
  • metodo previsionale;
  • metodo delle operazioni effettuate.

Il calcolo dell’acconto Iva con l’utilizzo del metodo storico prevede che l’acconto da pagare sia pari all’88% dell'importo a debito relativo alla liquidazione del quarto trimestre 2015.


Esempio di compilazione del modello F24


Ti potrebbe anche interessare:
 
Il nuovo codice tributo “1792” da utilizzare per pagare il saldo dell’ imposta sostitutiva sui redditi al 15% , relativa al nuovo regime forfetario di cui all’art. 1, c. 64, legge n. 190/2014, introdotto nel 2015. Si precisa che il codice si può utilizzare anche per importi a credito da compensare.

Clicca qui per scarica un esempio di compilazione del modello F24

 

Il codice da indicare nel modello F24 per il versamento della Tasi sull'abitazione principale e le relative pertinenze è 3958.
 
Clicca qui per scaricare un esempio di compilazione del modello F24
 
Clicca qui per scaricare la risoluzione n. 46 del 24 aprile 2014
 
Clicca qui per scaricare il bollettino di conto corrente postale
 
Clicca qui per scaricare un elenco esemplificativo di domande e risposte in materia di Tasi
Clicca qui per scaricare un esempio di compilazione del modello F24 dell'acconto Irpef in scadenza il 30 novembre. L’acconto Irpef è dovuto se l’imposta dichiarata nell’anno precedente è maggiore di euro 51,65, è pari al 100% dell'imposta e non è rateizzabile.
 
Per il calcolo dell’acconto è possibile utilizzare alternativamente due metodi, ossia:
•    storico (che si basa sull’imposta pagata per il 2015);
•    previsionale (che si basa sull’imposta che si presume dover pagare per il 2016 in considerazione dei minori redditi/ricavi e/o di maggiori oneri detraibili/deducibili che si prevedono di avere). 
6040 codice tributo per pagare entro il giorno 16 del mese successivo a quello in cui l’IVA diventa esigibile, lo Split Payment IVA. Non è consentito compensare la delega. Possono utilizzare tale codice le PA che detengono un c/c presso una banca convenzionata o presso Poste Italiane.
Le PA titolari di conti presso la Banca d’Italia utilizzano invece il codice 620E da pagarsi con l’“F24 Enti pubblici“.
Tutte le altre Pubbliche Amministrazioni versano direttamente all’entrata del bilancio dello Stato con imputazione al capo 8, capitolo 1203, articolo 12.
 
Clicca qui per scaricare un esempio di compilazione del modello F24
 
Clicca qui per scaricare la Risoluzione 15/E del 12.02.2015

 

Modello F24 Enti Pubblici denominato anche F24EP. E' il modello che va usato anche per versare l'IVA con le nuove disposizioni dello Split Payment.

Modello e Normativa e Prassi

 

 

Versamento IVA mensile di maggio, codice tributo 6005, da versare entro il 16 giugno.

Come compilare il modello F24
feed-image Feed Entries