La norma relativa al calcolo della deducibilità degli interessi passivi dal reddito imponibile delle società di capitali stabilisce, in sintesi, che l'ammontare degli interessi passivi è deducibile dal reddito in ogni periodo d'imposta fino a concorrenza degli interessi attivi. Qualora vi fosse una quota eccedente di interessi passivi, questa è deducibile solo fino al limite del 30% del Risultato operativo lordo della gestione caratteristica (ROL), la cui determinazione è disciplinata dal comma 2 dell'articolo 96 del Testo unico delle imposte sui redditi (Tuir).
L'Agenzia delle Entrate ha emanato la Circolare n. 19/E del 21 aprile 2009, concernente le ultime modifiche alla disciplina della deducibilità degli interessi passivi, per scaricare la circolare fare clic qui.

Lo staff di tusciafisco.it propone:

  • Una Nota informativa sul tema della deducibilità degli interessi passivi (per scaricare la Nota cliccare qui)
  • Un foglio di calcolo per il calcolo del ROL (per scaricare il foglio di calcolo cliccare qui)
feed-image Feed Entries